Come guadagnare con YouTube: spieghiamo cos’è!

YouTube è un sito web che da la possibilità di condividere i video tra i suoi utenti. Lo scopo è quello di ospitare solamente video realizzati direttamente da chi li carica. Consente, inoltre l’incorporazione dei propri video all’interno di altri siti web, e si occupa anche di generare il codice HTML necessario. Ogni utente avrà la possibilità di creare un proprio canale all’interno del quale caricare i propri video da condividere sul Web o da incorporare su altri siti.

Allo stesso modo un utente che visualizzerà i video caricati potrà condividerli altrove, generando il famoso passaparola.

Un’altra funzione della piattaforma è quella relativa alla creazione di Playlist personalizzate, ovvero la possibilità di creare elenchi di video per categorizzare i contenuti, sia per i video propri che per quelli di altri utenti.

Come funziona YouTube

Si va sul proprio Account di YouTube per caricare il proprio video su YouTube, eseguendo tutta la procedura standard. Per caricare un nuovo video da condividere sul proprio canale la procedura consisterà in questo, si cliccherà di nuovo sul nome del canale in alto a destra, così da aprire nuovamente il menu principale, e dalle voci in elenco selezionare gestione video. Dalla schermata che si aprirà, si dovrà scegliere la voce “Carica” che si trova in alto al menu di sinistra.

Si aprirà una finestra che consentirà di fare più operazioni, come ad esempio:

  • Registrare un video direttamente dalla Webcam;
  • Caricare un singolo file;
  • Caricare più file contemporaneamente.

Si dovrà selezionare quindi la voce desiderata. Per procedere all’upload di un video, precedentemente salvato sul pc, si dovrà cliccare sul pulsante “Seleziona file dal tuo computer”.

Si aprirà una finestra in cui ricercare il video nel proprio pc, quindi, selezionarlo e il sistema inizierà ad importare il video sul canale. Si aprirà una finestra in cui sarà possibile seguire il processo di caricamento del video scelto, in alto, infatti, una barra di processo visualizzerà l’avanzamento del lavoro, indicando in percentuale l’attività in corso. Mentre si attenderà il completamento dell’operazione, si potranno inserire i dati descrittivi del video che si vorranno far visualizzare sul canale.

Una volta completato il caricamento del video la schermata visualizzerà accanto alla barra di progresso un segno di spunta verde. Effettuare lo stesso procedimento per tutti i video che si intende caricare. Una volta inviato, si dovrà cliccare sul pulsante “Pubblica”, per rendere appunto pubblico questo video e infine sarà consultabile online liberamente.

Scopriremo come guadagnare con YouTube utilizzando Link Building per aumentare e ottenere Backlink.

Sarà possibile fare soldi con YouTube, nel giro di poche ore o pochi giorni. Potrete pubblicare un nuovo video, già ottimizzato cercando poi di promuoverlo con diverse strategie, per garantirsi visibilità e traffico. Durante il caricamento e l’invio del video, quindi si consiglia di fare alcune operazioni di ottimizzazione.

Un modo per ottimizzare la visualizzazione dei propri video, ad esempio, potrà essere l’utilizzo del Link Building, che è una tecnica SEO (in lingua inglese Search Engine Optimization) volta a incrementare il numero di link in ingresso verso un sito web, ovvero ottimizzazione per i motori di ricerca, che nel linguaggio di internet, sono tutte quelle attività volte a migliorare la visibilità di un sito web sui motori di ricerca (quali ad es. Google, Yahoo!, ecc.) al fine di migliorare o mantenere il posizionamento nelle pagine di risposta alle interrogazioni degli utenti del web.

A sua volta, il buon posizionamento di un sito web nelle pagine di risposta dei motori di ricerca è funzionale alla visibilità dei prodotti e/o servizi venduti.
Lo scopo del Link Building, in sostanza, è quello di incrementare la popolarità del sito in questione, a volte per conferire maggiore autorevolezza alla fonte, altre per motivi prettamente commerciali.

L’importanza dei Backlink

Come guadagnare con YouTube

Come guadagnare con YouTube

Inizialmente i motori di ricerca, ad esempio, come Google, davano la possibilità a tutti, anche a siti scadenti, di posizionarsi molto bene su Google esclusivamente se avevano un buon numero di link in ingresso, questo perché dava molto rilievo al numero di link, ma senza badare alla qualità della fonte.
Ad oggi, per quanto permangono nelle prime posizioni di Google alcuni siti scadenti, le cose sono comunque cambiate, perché il motore di ricerca non valuta più solamente il numero dei link, ma tiene conto della loro provenienza, della loro qualità, della loro natura e di molti altri diversi aspetti.

Ora i link provenienti da siti web affidabili continuano ad essere un indicatore di valore per Google, mentre quelli costruiti ad hoc per permettere un miglior posizionamento sono spesso considerati negativamente, e potranno portare a una penalizzazione manuale, di conseguenza non solo il sito non migliorerà la propria posizione su Google, ma probabilmente la renderà peggiore oppure verrà ignorato.

In termini pratici, la Link Building più sicura è quella che avviene in modo naturale, come i Link Earning, cioè senza l’intervento diretto del webmaster e senza alcun genere di forzature, come ad esempio, le citazione di fonti.

I link vanno guadagnati e per riuscirci bisogna offrire elementi di interesse condiviso e riconosciuto dalla comunità online.

Solo il Link Earning produce Link di qualità che portano ai siti internet un aumento effettivo di clienti interessati ad acquistare i prodotti che offrono. Bisognerà puntare e ottenere i Backlink (BL), chiamato anche con i nomi di Incoming Link, Inbound Link, Inlink, o Inward Link. Si tratta di un Link entrante o collegamento entrante è un collegamento ipertestuale che punta a una determinata pagina web.

Per acquisire i Backlink si potranno utilizzare i comandi di Google e in particolare, il comando Link che permetterà di ottenere i Backlink che punteranno ad una determinata pagina web. Il risultato del comando sarà sempre molto superficiale, perché per un’analisi più approfondita bisognerà utilizzare gli strumenti dei Webmaster di Google ed essere proprietari verificati di un sito.

Conclusioni

Sarà possibile ottenere i Backlink da diversi tipi di domini. Più il PageRank (PR) sarà alto, più l’impatto del Backlink avrà effetto sul link di riferimento.
I Backlink svolgono un ruolo di primaria importanza nel calcolo della popolarità di una pagina web, meglio nota come Link Popularity (o LP) ed in particolare vengono sfruttati dai motori di ricerca all’interno degli algoritmi che generano la SERP (Search Engine Results Page), ovvero la pagina dei risultati del motore di ricerca.

Si consiglia di mantenere un profilo di Backlink il più naturale possibile, evitando Anchor Text troppo focalizzate su parole chiave di conversione.

La maggior parte dei Backlink dovrebbe utilizzare Anchor Text legato al nome del sito, ovvero Anchor Text Brand, e solo in minima parte le parole chiave dei servizi o prodotti venduti, ovvero Anchor Text Transazionale. Il rischio sarà quello di ricevere una penalizzazione di Google Penguin perdendo quindi il Ranking legato alla parola chiave in Anchor Text. Google utilizzando questi metodi memorizzerà quasi immediatamente il video pubblicato e lo proporrà addirittura in prima pagina.

Migliori Broker di Opzioni Binarie

Migliori 3 Broker Licensa* Bonus
Esclusivo*
Deposito
Minimo*
Trade
Minimo*
Profitto
Massimo*
Trading
bdswissRecensione Broker

CySEC
[Licensa n° 199/13]

50€ Subito!
[Bonus Esclusivo]
Ottieni il Bonus!

100,00€

5,00€

fino a 89%

Fai Trading!

24optionRecensione Broker

CySEC
[Licensa n° 207/13]

fino al 100%!
+ Seganli gratis
Ottieni il Bonus!

250,00$

24,00$

fino a 89%

Fai Trading!

BancdebinaryRecensione Broker

CySEC
[Licensa n° 188/13]

fino al 100%!
[Bonus Eclusivo]
Ottieni il Bonus!

250,00$

1,00$

fino a 91%

Fai Trading!